L'argomento è caldo, come si dice, e noi siamo preparati perché da anni parliamo di tutela del consumatore - nel nostro caso l'automobilista - divulgando verifiche e dando consigli su come controllare ogni dettaglio, negli annunci di auto usate.

Nei diritti degli automobilisti rientra anche la Garanzia che il veicolo corrisponda a quanto descritto nell'annuncio e nel contratto di acquisto.

La Garanzia Convenzionale è un extra

Ma c'è di più! Come racconta il nostro Bellucci in questo video, con termini chiari, comprensibili a tutti, sulle sostanziali differenze fra la Garanzia di Conformità e la Garanzia Convenzionale, un servizio che offre ulteriori coperture e viene fornito da società specializzate.

La nostra rete di Rivenditori Certificati ha scelto per questo servizio la società ConformGest, un marchio consolidato. Potete chiedere ad ogni Rivenditore Non Prendermi per il Chilometro ogni dettaglio in merito.

Alfredo si era espresso su COSA DICE LA LEGGE IN TEMA DI GARANZIA in un precedente video, che riproponiamo per dare un quadro completo dell'argomento.

Aggiungiamo qui un piccolo Memo formato immagine, agile da salvare nel cellulare, per non dimenticare mai i vostri diritti!

Da quando è nato il network Non prendermi per il chilometro, questa domanda ci viene posta non tanto frequentemente ma regolarmente, soprattutto sulla nostra pagina Facebook.

Rispondiamo anche qui volentieri cercando di sintetizzare, poiché i principi di adesione alla nostra rete sono spiegati profusamente sia sui Social che sul sito web, attraverso video e post.

Essere un rivenditore certificato Non prendermi per il Chilometro significa operare nel rispetto dei diritti del consumatore/automobilista. Iniziando dalla trasparenza delle informazioni fornite, sin dal primo contatto. Nella pratica, essere dei nostri comporta soprattutto:

Impegnarsi a vendere autoveicoli con tutta la documentazione verificata

Così da tutelare il proprio business, i clienti e la reputazione. Non solo della propria attività, ma anche del marchio Non prendermi per il chilometro di cui si fa parte.

Accade mai che un rivenditore non rispetti le regole?

Siamo umani, può succedere ed infatti è successo. La buona notizia è che noi svolgiamo verifiche continue, non solo su annunci "sospetti", ma anche sui veicoli dei nostri rivenditori.

I controlli di Alfredo pubblicati su Facebook

Eccone alcuni di questi giorni. Si vede chiaramente anche il report del servizio CARFAX sullo stato del veicolo.

Molti gli apprezzamenti sotto al post, ricevuti da chi ci conosce, ma anche da chi ci scopre per la prima volta. E tra i commenti vediamo il sig. Fabio, che probabilmente non seguiva questa Pagina precedentemente, chiedere se siamo altrettanto trasparenti nel rendere pubblico il caso in cui un rivenditore venga escluso per mancato rispetto delle regole:

Puntuale, Alfredo, pubblica il link di un post precedente che risponde al suo quesito:

Infine vale la pena ricordare sempre che, oltre ad un network di rivenditori, noi siamo molto di più: una vasta community sensibilizzata verso le tematiche della tutela e della trasparenza.
Quindi le nostre risorse sono più forti e determinate a perseguire il business scorretto.

Che tu sia un automobilista o un rivenditore di auto e concordi con la nostra linea di condotta, sei sempre benvenuto sui nostri social per condividere le tue esperienze, avere risposte e moltiplicare questa cultura che porta consapevolezza e sicurezza.

Se c'è un aspetto del settore automotive che Non prendermi per il chilometro ha sempre sott'occhio, oltre agli annunci di auto da controllare, sono le opinioni e le richieste degli automobilisti. Perché siamo costantemente presenti sui Social (qui alcuni dati ) e rispondiamo ogni giorno a decine e decine di commenti di cittadini che guardano i video di Alfredo e vogliono saperne di più.

Abbiamo creato appositamente una categoria di articoli su questo blog, dal titolo LE VOSTRE DOMANDE, con video di approfondimento sui quesiti più comuni o più salienti che leggiamo sotto ai nostri post su Facebook. Talvolta siamo noi a porre le domande, e dai commenti scaturiscono interessanti esperienze ed informazioni.

Quel che dice è ciò che effettivamente cerca?

L'automobilista ha sempre in mente una lista di caratteristiche che l'auto da acquistare deve possedere, come: modello, prestazioni, sicurezza, etc. Ma anche quando non lo dice esplicitamente, in realtà il suo desiderio primario è quello di risparmiare.

Il risparmio è il mio tesoro

Più il bisogno del risparmio è forte, più la ricerca di annunci online viene assunta come una sorta di lavoro da "cercatore d'oro”, che sogna di trovare una pepita bella grossa, ovvero un annuncio che sia un vero affare, laddove un vero affare viene percepito anche come un buon investimento ed un atto di salvaguardia dei suoi sudati risparmi.

Di per sé il desiderio di realizzare questi obiettivi legati al risparmio è corretto, ma spesso diventa preponderante rispetto ad analisi realistiche ed allora si presentano delle criticità.

4 problemi comuni agli automobilisti in cerca di risparmio

  1. L'avidità
    Che fa perdere lucidità in presenza di un'offerta apparentemente molto allettante e/o davanti ad un venditore abile nel mettere pressione per chiudere l'affare.
  2. La mancanza di strumenti e competenze per setacciare il mercato
    A questo spesso si aggiunge la mancanza di tempo o voglia di informarsi (i social sono una miniera di informazioni), mentre si continuano ad investire ore ed ore nel leggere gli annunci di auto in vendita.
  3. Il bene avariato (la truffa)
    Vale bene sottolinearlo: la conseguenza generale dell'agire in preda alla sola pulsione del risparmio è l'essere maggiormente vulnerabili ai raggiri.
  4. L’impossibilità o quasi di investire
    Questo è un dato di fatto: le auto usate sono un bene di consumo soggetto a degrado, quindi è sbagliato in ogni caso pensarlo come ad un bene che renderà valore di per sé.
    (Sono esclusi i veicoli da collezione, il cui valore può crescere nel tempo).

Come acquistare un'auto usata proteggendosi dai raggiri

Due consigli da Alfredo:

  • Controllate la reputazione del venditore, visibile dalle recensioni online e dai suoi canali social.
  • Dalla targa dell'auto, verificate sul PRA il reale chilometraggio dichiarato nelle revisioni passate.

    (Per ulteriori controlli sullo stato dell'auto, esistono servizi come CARFAX o ACQUISTA TRANQUILLO che svolge indagini più approfondite ed a vasto raggio)

Non è complicato, richiede un po' di tempo per cercare online le informazioni necessarie. Investire anche in servizi a pagamento per ulteriori ricerche, è una scelta che si fa spesso per veicoli di pregio; ma sono sempre di più coloro che, anche a fronte di una spesa contenuta, vogliono conoscere lo storico dell'auto in vendita per essere certi del suo reale valore.

I rivenditori di fiducia

Quello che si evince, in conclusione, è che chi acquista un'auto usata deve poterlo fare serenamente, in piena fiducia, sapendo che cosa compra e che avrà puntualmente servizi ed assistenza. Offrire questa certezza è esattamente ciò che fa ogni rivenditore di Non prendermi per il chilometro.

La "parte" più importante di un'auto?
L'automobilista! 🙂