Chi è alla perenne ricerca dell'affare, non si lascia sfuggire le offerte di auto usate incidentate ma, a detta del venditore, perfettamente circolanti. Perché il prezzo è solitamente invitante.

Ci sono diversi fattori che entrano in gioco davanti ad un'offerta che appare davvero vantaggiosa, dove il bisogno di risparmio spesso prepondera sulle altre più caute considerazioni.

Anche se oggi cresce la percentuale di automobilisti informati, inclini a fare verifiche, c'è sempre la capacità del venditore che può fare la differenza: un tono persuasivo e termini come "perfettamente funzionante", riescono talvolta a rasserenare il potenziale cliente, a tal punto da farlo cedere all'imperdibile opportunità di acquistare quell'auto oggi, prima che un altro gliela soffi!

Puntualmente, Alfredo ci viene in aiuto con un'altra verifica su uno di questi annunci e la sua faccia esprime già un chiaro parere 🙂

L'auto viene definita in ottime condizioni dal tono rassicurante del venditore. Ma notiamo gli airbag esplosi, particolare determinante, come vedremo nel video successivo.

Come determinare se un'auto ha subito un danno grave?

Per avere un'idea di che cosa significhi, per un'auto usata, aver subito un danno grave o irreparabile, seguiamo quest'altro illuminante video.

Riguarda un'auto proveniente dagli Stati Uniti, apparentemente in ottimo stato.

Ma ecco che cosa rivela la ricerca di Alfredo sul suo "turbolento passato", grazie ad una ricerca con CARFAX: questo veicolo ha subito danni piuttosto rilevanti, tra i quali gli airbag esplosi.

Lo stesso danno dell'auto del video precedente, dove anche altri particolari confermano l'importanza del sinistro subito e delle conseguenze sulla sicurezza del veicolo.

Parola d'ordine? VERIFICARE LA TARGA, SEMPRE!
Sul portale dell'automobilista o grazie allo sconto di CARFAX del 20% per i nostri fan e visitatori di questo sito.

Se c'è un aspetto del settore automotive che Non prendermi per il chilometro ha sempre sott'occhio, oltre agli annunci di auto da controllare, sono le opinioni e le richieste degli automobilisti. Perché siamo costantemente presenti sui Social (qui alcuni dati ) e rispondiamo ogni giorno a decine e decine di commenti di cittadini che guardano i video di Alfredo e vogliono saperne di più.

Abbiamo creato appositamente una categoria di articoli su questo blog, dal titolo LE VOSTRE DOMANDE, con video di approfondimento sui quesiti più comuni o più salienti che leggiamo sotto ai nostri post su Facebook. Talvolta siamo noi a porre le domande, e dai commenti scaturiscono interessanti esperienze ed informazioni.

Quel che dice è ciò che effettivamente cerca?

L'automobilista ha sempre in mente una lista di caratteristiche che l'auto da acquistare deve possedere, come: modello, prestazioni, sicurezza, etc. Ma anche quando non lo dice esplicitamente, in realtà il suo desiderio primario è quello di risparmiare.

Il risparmio è il mio tesoro

Più il bisogno del risparmio è forte, più la ricerca di annunci online viene assunta come una sorta di lavoro da "cercatore d'oro”, che sogna di trovare una pepita bella grossa, ovvero un annuncio che sia un vero affare, laddove un vero affare viene percepito anche come un buon investimento ed un atto di salvaguardia dei suoi sudati risparmi.

Di per sé il desiderio di realizzare questi obiettivi legati al risparmio è corretto, ma spesso diventa preponderante rispetto ad analisi realistiche ed allora si presentano delle criticità.

4 problemi comuni agli automobilisti in cerca di risparmio

  1. L'avidità
    Che fa perdere lucidità in presenza di un'offerta apparentemente molto allettante e/o davanti ad un venditore abile nel mettere pressione per chiudere l'affare.
  2. La mancanza di strumenti e competenze per setacciare il mercato
    A questo spesso si aggiunge la mancanza di tempo o voglia di informarsi (i social sono una miniera di informazioni), mentre si continuano ad investire ore ed ore nel leggere gli annunci di auto in vendita.
  3. Il bene avariato (la truffa)
    Vale bene sottolinearlo: la conseguenza generale dell'agire in preda alla sola pulsione del risparmio è l'essere maggiormente vulnerabili ai raggiri.
  4. L’impossibilità o quasi di investire
    Questo è un dato di fatto: le auto usate sono un bene di consumo soggetto a degrado, quindi è sbagliato in ogni caso pensarlo come ad un bene che renderà valore di per sé.
    (Sono esclusi i veicoli da collezione, il cui valore può crescere nel tempo).

Come acquistare un'auto usata proteggendosi dai raggiri

Due consigli da Alfredo:

  • Controllate la reputazione del venditore, visibile dalle recensioni online e dai suoi canali social.
  • Dalla targa dell'auto, verificate sul PRA il reale chilometraggio dichiarato nelle revisioni passate.

    (Per ulteriori controlli sullo stato dell'auto, esistono servizi come CARFAX o ACQUISTA TRANQUILLO che svolge indagini più approfondite ed a vasto raggio)

Non è complicato, richiede un po' di tempo per cercare online le informazioni necessarie. Investire anche in servizi a pagamento per ulteriori ricerche, è una scelta che si fa spesso per veicoli di pregio; ma sono sempre di più coloro che, anche a fronte di una spesa contenuta, vogliono conoscere lo storico dell'auto in vendita per essere certi del suo reale valore.

I rivenditori di fiducia

Quello che si evince, in conclusione, è che chi acquista un'auto usata deve poterlo fare serenamente, in piena fiducia, sapendo che cosa compra e che avrà puntualmente servizi ed assistenza. Offrire questa certezza è esattamente ciò che fa ogni rivenditore di Non prendermi per il chilometro.

La "parte" più importante di un'auto?
L'automobilista! 🙂